Categoria: ‘MALAFEMMINicidi’

– Carla Bruni si era messa in testa che fosse meglio tenere lo sguardo fisso sull’essenziale, anche se non era facile. Lo ha tenuto così fisso che si è autoipnotizzata. Senza accorgersi che non stava neppure guardando l’essenziale, ma un generico particolare. Sino a morire di inedia.
– Nicole Minetti aveva deciso di lavorare con le ruspe, perché di cenette coi miliardari era un po’ che non se ne faceva, e di stare in un ufficio per lei sarebbe stato un supplizio. Salvini poteva stare più attento quando in retromarcia con la sua ruspa padana, sequestrata per radere al suolo le baraccopoli, non si è accorto che i labbroni della Minetti stavano attraversando il piazzale…
continua … »

– Michelle Obama è stata uccisa dal solito delirante suprematista bianco ammmericano inneggiante al colorito niveo abbagliante mescolato alle sfumature delle rose primaverili. Il suprematista è stato poi ucciso dalla moglie, agente scelto dell’esercito yankee, che era peraltro nauseata dalle centinaia di rose primaverili che il marito le portava a casa ogni sera anche in autunno, e lei diceva “ma come cazzo fanno a essere primaverili?” e lui faceva apologie del sistema ammmericano che non fosse insudiciato dai negri farebbe rose primaverili anche a gennaio in Alaska.
– Anna Falchi è stata vittima di un regista di spot pubblicitari alle prime armi. Che saranno anche le prime. Ma se sparano ammazzano lo stesso.
continua … »

– Simona Ventura ha cambiato così tanto vita alla sua pelle da ritrovarsi scarnificata. La sua pelle si gode una nuova vita ai tropici, fingendo di contenere ancora un corpo. L’anima era venduta da tempo.
– Nicole Kidman è stata sparata da un suprematista statunitense dopo aver dichiarato che “se essere inesperti di politica significa non rubare, per me è un vanto”. Il suprematista ha poi dichiarato di aver agito a tutela della politica razziale. A chi gli faceva notare che la Kidman fosse comunque bianca e bionda, il malafemminicida ha risposto: “Pure Michael Jackson quando si ossigenava”.
continua … »

– Luciana Littizzetto era su un taxi. Il taxista a un certo punto intona una canzone di Venditti. La Littizzetto chiede “ma come cazzo ti è venuta in mente, bigolo?”. Il taxista bigolo o anche stronzo si fa chiamare senza problemi, ma non sopporta quando gli dicono “ma come cazzo”. Tanto meno se sta cantando Venditti. E l’ha ammazzata.
– Il cadavere di Jane Fonda è stato rinvenuto e analizzato dalla scientifica per l’anomala colorazione: grigio con verde fluo, nero con bluette opaco, viola con verde acqua, blu navy con arancio, grigio con pink. Ci si è domandati: c’era abbastanza tonicità?
continua … »

– Kate Moss è stata spinta dalle scale mentre correva ad uno di quegli eventi storici dei quali poter dire “C’ero anch’io”. E’ ovviamente subito diventato un evento storico del quale poter dire “C’ero anch’io” anche la sua carambola dalle scale, per coloro che si trovavano nella circostanza. I quali non hanno ovviamente mancato di postare su Fb le foto dello scalino letale.
– Meryl Streep è stata uccisa da una combinazione troppo elevata di radiofrequenza monopolare e ultrasuoni che stava usando per stimolare la produzione di collagene. Il fronte dei complottisti nega però che essa fosse alla ricerca di maggior collagene, e che sia stata sottoposta al trattamento contro la sua volontà. Chi vivrà vedrà. Lei non più.
continua … »

– Paris Hilton è morta di shock analfilattico dopo avere ingerito veri chicchi interi di 5 cereali diversi con tutte le loro proprietà (che la biondina peraltro era invidiosa fossero proprietà dei 5 cereali o delle 7 sorelle ma comunque non sue).
– Simona Izzo, dopo aver letto su un settimanale femmnile che per evitare le differenze di genere non si dovrebbero regalare macchinine ai maschietti e bambole alle femminucce, è stata investita letalmente da una macchinona Suv guidata da una femminuccia imbambolata.
continua … »

– Irene Pivetti si è suicidata dopo essersi ricordata che a 15 anni si era innamorata di un suo cugino senza sapere che lo fosse, non vedendolo da anni e non riconoscendolo. D’altra parte al riconoscimento della salma il cugino in questione non ha riconosciuto Irene.
– Laura Boldrini è stata rinvenuta cadavere nel parco più antico di Kyoto, dove cresce sua maestà il ciliegio piangente Gion-noyozakura. Stranamente, per l’occasione il ciliegio piangente è stato visto ridere.
continua … »