Categoria: ‘obiettivosensiBILE’

– Già si sapeva che stare alla Nintendo non era un valido alibi per evitare d’essere aggrediti (l’aggressore direbbe evidentemente “che cazzo me ne fotte che n’intendi, sia che intendi o che n’intendi io t’aggredisco”). Tanto meno ciò può evitare un attentato. Il giocatore della Nintendo potrebbe dire “ha tentato? ma io scusi non mi sono accorto, stavo giocando, e poi io n’intendo”, ma il terrorista si incazzarebbe ancor di più.
– Hacker russi sono riusciti a girare video all’interno delle camere da letto dei principali Premier occidentali utilizzando una cam omilla.
continua … »

– Il giro di valzer, notoriamente osteggiato dai Talebani, è sconsigliato nelle balere: meglio un giro di vite, dicono gli esperti di Sicurezza.
– Nonostante i pollitici insistano a dire di continuare a vivere tranquilli e non tenere il fiato sospeso, alcuni istruttori di soccorritori suggeriscono di tenerlo sospeso eccome in caso di attacchi coi gas.
continua … »

– I viaggi di Gulliver saranno sconsigliati dalla Farnesina per il pericolo attentati.
– La cellulite sarebbe il prodotto di un’arma chimica cutanea sviluppata in laboratori a basso costo nella Siria controllata dai terroristi. Tramite codesta strategia, il Califfo otterrebbe lo scopo di far ricoprire le cosce alle donne occidentali. Esultano gli imprenditori dei leggins contenitivi.
continua … »

– Altro che Tir che sfrecciano sulla promenade di Nizza: a Montecarlo una volta l’anno si prendono pure un gran premio quelli che ci tirano più a tavoletta lungo le vie cittadine. E i vigili come al solito non fanno un cazzo, ma poi se parcheggi tre minuti fuori dalle strisce allora sì che arrivano a rompere i coglioni…
– Miley Cyrus ha dichiarato che anche qualora il Califfato si estendesse su tutto il Pianeta, lei continuerà a vestirsi come ha sempre fatto. Non possedendo, come sappiamo, alcun vestito.
continua … »

– Il Bot Swana sarebbe nel mirino di chi vuole colpire l’economia finanziaria dei piccolissimi risparmiatori.
– Usain Bolt va così veloce che i satelliti spia non riescono a stargli dietro. Ma i campioni restano gli atleti islamici come Osama o il Califfo: in un sistema in cui trovare qualcosa con Google Earth o pedinare un utente con Facebook è un gioco da bambinhacker, hanno corso liberamente per decine di anni senza farsi intercettare.
continua … »

– La fine del mondo è considerata dai Servizi Internazionali una minaccia veritiera al Mercato Globbbale.
– Indiscrezioni rivelano che Salvini venne escluso dall’Accademia degli Ufficiali della Marina poiché all’urlo “Uomo in mare!” continuava a rispondere “negrodimmerda”.
continua … »

– Gli Occidentali sono terrorizzati dall’invasione dell’Isis: con la loro moda burqesca, il Calendario Pirelli diventerebbe un portfolio di 12 scatti uguali.
– Aperto un fascicolo sulla morte di Greta Garbo: si ipotizza essersi trattato di un misconosciuto atto di terrorismo da parte di Vittorio Sgarbi.
continua … »

– I box della scuderia Red Bull saranno presidiati da corpi speciali dopo le minacce ricevute da una falange di sedicenti Toreri Franchisti contrari ai manzi comunisti. I servizi segreti deviati, a detta dei servizi segreti dritti, starebbero fomentando ed armando questi nostalgici iberici (non si capisce se nostalgici di Franco o della corrida sempre più osteggiata). La Red Bull da parte sua è indecisa se rispondere con un sorpasso o un’incornata.
– La propaganda occidentale sostiene che gli islamici vorrebbero imporre la modifica del Carnevale in Carnevalemanonsuina.
continua … »

– L’Isis odia che manteniamo i nostri usi e costumi movideschi. E’ insomma contro il mantenimento. Tremano le divorziate.
– Gianna Nannini sarà graziata dal Califfo per aver scritto “I maschi” e “Bello e impossibile” anziché “Quello che le donne non dicono” e “Sei bellissima”.
continua … »

– Il signore degli anelli è nel mirino delle gazze ladre.
– Lucio Dalla sarebbe in realtà stato ucciso dall’Isis per una versione araba della sua “L’anno che verrà” in cui il testo recitava “anche gli imam si sposeranno” senza far cenno alla quadruplice possibile matrimonialità del ministro del culto in questione. Ron smentisce decisamente la versione, ed ha anzi ricevuto dal Califfo un invito a suonare quella canzone per lui tra cent’anni, quando egli si sarà stabilmente insediato a Bologna perché a Roma ci sono troppe colonne da tirar giù e sarebbe un lavoraccio.
continua … »