Accadde già a Parigi quando al “memorial” per il Bataclan esplose un palloncino colorato tra i fiorellini e i lumini. Un fuggi fuggi totale (o forse Total, di guerre del petrolio parlando…).
Solo che c’era molta meno gente, e non 50.000 alcolizzati tipici itagliani che scambiano l’apericena per un hobby ma poi se ti fai nacanna sei tu il fuori.

Poi è successo a Torino, e son dolori di piedi tagliati dai cocci di bottiglia.

“Noi non abbiamo paura” è il tormentone di ogni capitalista occidentale.
Belin, si vede.


(c) apolide sedentario 2017
DOWN DOW FOREVER
34

 

1) ARIANA GRANDE FRATELLO
2) NON SI FERMANO LE ONDATE DI MIGRANTI OCCIDENTALI VERSO LE PISTE DI ATTERRAGGIO DELLE LOCALITA’ TURISTICHE ESOTICHE
3) democrazie ipercapitaliste: L’ELETTORATing
continua … »

– La Materia Oscura dell’Universo dovrà rispondere di presunti fondi neri.
– La casa editrice Laterza viene ridimensionata a Unasecondascarsa. A chi si sdegna intendendo paragonata la Cultura alle misure delle tette, il Ministero dei Beni Culturali fa notare che non trattasi di riferimento alle misure delle coppe e delle poppe, ma alla classe scolastica massima a cui l’editrice potrà rivolgersi con i suoi libri di testo: dalla terza classe in poi, gli studenti dovranno studiare su testi di altri editori. Se poi saranno editori porno e ci saranno tette della quarta è un altro discorso.
continua … »

Sforza che ti risforza, nonostante gli sforzoni scorreggianti del Governo Gentiloni si andava mese a mese sempre peggio delle più cupe e cupone previsioni degli affaristi di zona Cupolone.
Recessioni, degradazioni… Due trimesti consecutivi con il Pil negativo… Il Pil negativo: un po’ come un pelo incarnito.
Gli exdemocristi buttaron pure lì potevasi parlar di incarnazione. “Incarnizione, semmai”, fece notare il premier Gentiloni, con affettato rispetto per l’errore da penna blu di quelle opposizioni.
continua … »

– Altro che Tir che sfrecciano sulla promenade di Nizza: a Montecarlo una volta l’anno si prendono pure un gran premio quelli che ci tirano più a tavoletta lungo le vie cittadine. E i vigili come al solito non fanno un cazzo, ma poi se parcheggi tre minuti fuori dalle strisce allora sì che arrivano a rompere i coglioni…
– Miley Cyrus ha dichiarato che anche qualora il Califfato si estendesse su tutto il Pianeta, lei continuerà a vestirsi come ha sempre fatto. Non possedendo, come sappiamo, alcun vestito.
continua … »

1) SE UN ITAGLIANO VA ALL’ESTERO FUGGE UN CERVELLO, SE UN AFRICANO SBARCA IN ITAGLIA ARRIVA UN UCCELLO
2) PRELIEVI CON IL CONTAGOCCE, RUBERIE CON L’AUTOCISTERNA
continua … »

– Per la politica di tagli alla sanità, “Medici Senza Frontiere” diventerà “Senza Medici & Senza Frontiere”.
– Maria Elena Boschi saputo che Giorgio La Pira è stato uno dei padri costituenti ha avuto ulteriore conferma della coerenza del suo tentare di incenerire la Costituzione. Si andrà al risparmio anche sull’urna, che da elettorale sarà così (in accordo con La Pira, a dir della piddina) definitivamente cineraria.
– Il laptop, o computer portatile, viene ridotto a lapinbuonaposizionediclassifica, perdendo il top. La perdita del top viene però risarcita con la topa, per cui i laptop più costosi potranno essere venduti come lapdanceinbuonaposizionediclassifica.
– In epoca di teorie del gender (e anche del menga), i Laogai (campi di correzione della Cina Maoista) saranno ribattezzati Laogay nei testi storici.
– Nel quadro delle riduzioni dei budget, La7 diventa La6emmezzo. Rai1 diventa invece RaiTrequarti (con apposite trasmissioni serali dedicate al valzer e condotte da Milly Carlucci, per l’occasione a sua volta ristretta a Settecentocinquantilly Carlucci).
– Finalmente il Governo mette fine allo spremer meningi dei popolani pur di riuscire a tirare a campare: d’ora in poi le meningi saranno spremute direttamente dallo Stato, insieme ai vasi sanguigni e agli altri organi dai quali trarre ogni sostanza utile.
– La Lega chiede un inasprimento dei controlli alle frontiere poiché timorosa del fatto che i Lapponi (o Sami) decidano di venire pure loro in Itaglia, diventando Quapponi.


(c) apolide sedentario 2017
DOWN DOW FOREVER

 

Il Governo Gentiloni pose quindi due urgenti (ma garbate) priorità: la protezione (anzi, la protezionona) del Culatello di Zibello (quant’è bbbuono), e quella dello yogurt fresco (ma itagliano di mungitura e poi di produzione). Ma fu dissidio immediato stabilire la nuova denominazione dei prodotti: Gentiloni, in coerenza con se stesso, proponeva di chiamarli “yogurtone”, e poi “Culatellone di Zibello” (pur favorevole anche a un più pomposo “Culatellone di Zibellone”, in caso si fosse posta fiducia in votazione). Qualche ministro colto provò a dire: “Allora tanto vale farne pure una questione di orgoglio cultural della Nazione”, suggerendo ulteriore dicitura: “Culatellone di Zibaldone Dop”.
continua … »

– Il Bot Swana sarebbe nel mirino di chi vuole colpire l’economia finanziaria dei piccolissimi risparmiatori.
– Usain Bolt va così veloce che i satelliti spia non riescono a stargli dietro. Ma i campioni restano gli atleti islamici come Osama o il Califfo: in un sistema in cui trovare qualcosa con Google Earth o pedinare un utente con Facebook è un gioco da bambinhacker, hanno corso liberamente per decine di anni senza farsi intercettare.
continua … »

– Giuseppe Mazzini dovrà spiegare alle autorità competenti se la Giovine Itaglia e la Giovine Eurobbba fossero o meno maggiorenni.
– Riforma fiscale delle piccole e grandi labbra della vagina: le grandi verranno adeguatamente tassate, le piccole avranno invece sconti e possibilità di condoni. “Una riforma di sinistra, che tiene conto delle più deboli”, sostiene trionfante Renzi.
continua … »